Come Missionari: Sempre in Cammino!

Il titolo è senz’altro significativo ed esprime bene lo stato d’animo di noi Rivenditori dedicati ad Apple negli anni ’90.

E come Missionari si doveva:

  1. mantenere sempre viva la “Fede” dentro di noi; mai vacillare difronte al “Demonio” (leggi WINTEL).
  2. diffondere il “Verbo” tra gli infedeli (leggi utenti Windows) e convertirne quanti più possibile.

Riguardo al punto 1. Apple sapeva benissimo di avere dei prodotti fantastici, ma che non poteva fare a meno di noi Rivenditori che li dimostrassero e li supportassero. Nessun produttore di computer poteva vantare una Rete Vendita “fedele” e nello stesso tempo altamente professionale, come la Rete dei Dealer Apple in quegli anni.

Noi davamo molto ad Apple, ma anche Apple investiva molto nella propria Rete e concedeva molto:

  • Dealer meeting per approfondire insieme le problematiche connesse alla vendita ed all’assistenza dei prodotti.
  • Incentivi economici e marginalità, ben sapendo che i guadagni sarebbero stati reinvestiti per aumentare la penetrazione di Apple stessa.
  • Conventions nazionali dalle quali poi tornavamo sempre più carichi e convinti di essere i migliori!
  • Condizioni economiche di favore, davvero molto incentivanti, rivolte a Istituzioni Scolastiche e Universitarie.
  • Viaggi premio, magari per portarci in visita alla Sede di Cupertino in California, o agli stabilimenti europei di Cork in Irlanda…altre volte puro divertimento: Hong Kong, Bangkok, Isola di Bali, Il Cairo, Crociera sul Nilo…

Lo avevo detto nel precedente Capitolo: I MIGLIORI ANNI DELLA NOSTRA VITA!

Tanto per dare un’idea di quanto Apple investisse sulla propria Rete Vendita porterò ad esempio le due Convention Nazionali del 1989 e 1990.

La prima si tenne a Capri, verso fine marzo. Fummo noi di Apple a risvegliare l’isola dal letargo invernale; Hotel e Ristoranti anticiparono le aperture stagionali, in pratica eravamo solo noi Rivenditori e dipendenti Apple, circa 500 persone, ed eravamo letteralmente padroni dell’isola.

Grand Hotel Quisisana ad accoglierci!

Grand Hotel Quisisana ad accoglierci!

Senza dubbio un 5 stelle lusso tra i più conosciuti al mondo.

Capri, la Piazzetta.

Alla sera la famosa Piazzetta era riservata esclusivamente per noi e non mancarono spettacoli folcloristici e pirotecnici.

In quell’occasione Informatica Universitaria Pisana, l’altra azienda Data Port dedicata esclusivamente al mercato Educazionale, venne premiata con un vassoio d’argento per i successi ottenuti nel mondo universitario di Pisa.

BUILDING PARTNERSHIP
Apple Convention – Capri 22 Marzo 1989.

Sergio Nanni consegna a Dario Conti il vassoio d’argento.

Dario e Paola Conti sul palco della premiazione.

 

Veduta dell’interno di Forte Village.

L’anno dopo invece la Convention fu organizzata in Sardegna presso la prestigiosa struttura di Forte Village nei pressi di Santa Margherita di Pula.

Anche in questa occasione, e negli anni futuri non sarebbe più accaduto(!), Apple non badò veramente a spese.
La colazione alla mattina era servita a bordo piscina, in mezzo a cigni e fenicotteri rosa, ed un’orchestra di violini ci accompagnava in sottofondo.

Piero Chiambretti, già conosciuto come stravagante presentatore televisivo, ci seguì per tutta la durata della Convention, dall’arrivo all’aeroporto di Cagliari, fino alla partenza e realizzò un video esilarante di circa mezz’ora, riprendendoci nei vari momenti e di lavoro e di svago.

A “diffondere il Verbo” invece dovevamo pensarci noi:

  • partecipare alla maggior parte di eventi locali come fiere, feste di partito, sagre paesane (!), manifestazioni in genere che richiamassero il maggior numero di persone…
  • organizzare incontri di lavoro presso gli Ordini Professionali, Associazioni di Categoria…
  • organizzare Seminari rivolti a professionisti e piccole e medie aziende
  • presentare la nostra piattaforma all’interno di Scuole, Dipartimenti Universitari e Centri di Ricerca.
  • organizzare presentazioni in occasione dell’uscita di nuovi prodotti.
  • acquistare spazi su quotidiani locali per far conoscere Data Port e soprattutto Apple ed i suoi, allora sconosciuti, prodotti.

A volte oggi mi viene da sorridere quando i vari funzionari Apple di turno vengono a sollecitarci di “fare attività”.

Ma se noi di Data Port abbiamo sempre “fatto attività” per Apple!

E davvero allora la nostra era un’attività di Missionari.

E se oggi, per fortuna, stiamo assistendo ad una DOMANDA SPONTANEA dei prodotti APPLE, mi piace pensare che, oltre al grande merito di Apple, che continua a fare prodotti rivoluzionari, un piccolo merito lo abbiamo avuto anche noi per tutte le iniziative che abbiamo portato avanti in oltre 30 anni e soprattutto negli anni “BUI” di Apple.

Oggetto di questo capitolo sarà proprio un ripasso veloce di gran parte delle attività marketing e promozionali, Seminari e Incontri, che Data Port ha promosso negli anni “difficili” per Apple, gli anni al centro dell’ultimo decennio del secolo.

Si tratta di una galleria di foto di inviti, pubblicità ed eventi; foto che per noi hanno un ricordo intangibile. Sfogliandole non possiamo fare a meno di pensare che noi di Data Port siamo sempre stati “avanguardia” e questo a causa o per merito di Apple e dei prodotti sempre innovativi che immetteva sul mercato.

Sono certo però che anche i lettori più giovani troveranno gradevole la “lettura” di questi documenti. In fondo sono trascorsi meno di venti anni, ma la tecnologia ha letteralmente volato e senza dubbio Apple ha volato più in alto di tanti suoi competitori di un tempo (alcuni di questi neppure più esistono)!

Una raccomandazione: aprite le foto che seguono, una ad una, e leggete con attenzione il contenuto di ogni singolo documento.

Voglio iniziare con questa pubblicità, anche se torno indietro di qualche anno, cioè al 1984, anno del lancio di Macintosh.
In un altro capitolo abbiamo già accennato alla “PROVA SU STRADA”, la Campagna lanciata negli Stati Uniti e poi ripresa, e leggermente rivisitata, anche in Italia.

Ecco come l’avevamo pubblicizzata noi su un quotidiano locale del 30 settembre 1984:

1984 – Campagna PROVA SU STRADA Macintosh.

1984 – Campagna PROVA SU STRADA Macintosh.
Mi sembra criptica ancora oggi, figuriamoci cosa avranno capito i lettori di 26 anni fa.

1988 – Seminario di Informatica Musicale presso l’ Istituto Superiore “S. Anna” di Pisa.

1988 – Seminario di Informatica Musicale presso l’ Istituto Superiore “S. Anna” di Pisa.
Eravamo tra i primi in Italia a dimostrare già allora le potenzialità di Apple nel campo musicale.
Il Maestro Pietro Grossi, http://it.wikipedia.org/wiki/Pietro_Grossi forse uno dei più insigni scienziati al mondo nel settore dell’ Informatica Musicale, ci onorò della sua presenza assieme a due allievi che hanno portato avanti la sua eredità:

GOFFREDO HAUS – oggi Professore Ordinario di Informatica Musicale presso l’Università degli Studi di Milano.
http://venicesessions.it/speakers/2009/04/09/goffredohaus/
e
LEONELLO TARABELLA – oggi Responsabile delle attività del ComputerART dell’ISTI del CNR di Pisa
http://tarabella.isti.cnr.it/

1989 – INCONTRI DI LAVORO con APPLE COMPUTER presso il Palazzo dei Congressi di Pisa.

1989 – INCONTRI DI LAVORO con APPLE COMPUTER presso il Palazzo dei Congressi di Pisa.
Una due giorni di Seminari e Workshop per Professori Universitari, Ricercatori, Professionisti, Studi e Aziende Grafiche.

Date un’occhiata ai titoli delle varie Sessioni per capire cosa significava Apple Computer oltre 20 anni fa!

E Data Port continua a crescere. Nello stesso anno entrano nella squadra un tecnico hardware (e fanno due), uno Specialista Commerciale (e siamo in tre), dedicato al settore Professionale non educazionale ed inoltre viene aperto un punto vendita a Forte dei Marmi, con l’acquisizione di una Specialista Tecnico-Commerciale. Il punto vendita verrà in seguito trasferito a Viareggio (poi chiuso), ma ancora oggi tutta la zona della Versilia viene presidiata dalla stessa figura Tecnico-Commerciale.

1990 – Presentazione ARCHITRION II.

1990 – ARCHITRION II. Presentazione del nuovo programma di Progettazione architettonica ed Ingegneria Civile per Apple Macintosh, presso la sede Data Port di Pontedera.

L’organico Data Port in questo anno con l’ingresso di una Ragioniera per il settore Amministrativo (e sono tre), ed un terzo tecnico hardware è composto da un totale di 10 persone. Ed iniziamo così il secondo decennio di vita con Apple, forse quello più difficile per il marchio della Mela, MA NON PER NOI!

1992 – CUT & PRESS. Open house presso la sede Data Port di Pontedera.

1992 – CUT & PRESS. Open house presso la sede Data Port di Pontedera.
Presentazione dell’offerta Data Port per Grafica e stampa a colori e gestione Plotter da taglio. Fu presentata la stampante a colori a sublimazione con il PostScript Level 2 ed il nuovissimo plotter da taglio Roland per la produzione di targhe, scritte adesive, cartellonistica.

Volantini pubblicitari

1992 – Alcuni volantini pubblicitari di quell’anno.
E’ interessante andare a rileggerli oggi e valutare i prezzi e le configurazioni che venivano offerti nelle nostre sedi di Pontedera, Viareggio e Pisa, Siena con l’ Informatica Universitaria.

Infatti nel 1992 abbiamo aperto una filiale a Siena, per meglio seguire il mercato universitario di quella città.

Di pari passo all’apertura di nuovi punti vendita, aumentava anche il numero dei collaboratori in Data Port. Nel 1991 infatti entrano tre nuovi collaboratori: una persona nel settore organizzazione/gestione ordini, un quarto tecnico-commerciale ed uno specialista software dedicato in modo particolare al settore Education che cresceva di anno in anno.

L’organico Data Port raggiunge 13 collaboratori.

Un caso più unico che raro lo voglio sottolineare:
sono trascorsi più di 20 anni, per alcuni anche di più, e quelle stesse persone sono tutt’oggi attive in Data Port, nessuna esclusa!

TURN-OVER = ZERO

A volte, un po’ per scherzo, mi scappa detto che stiamo diventando un’ Azienda “vecchia”, io per primo; è mai possibile che nessuno abbia cercato e trovato opportunità professionali al di fuori di Data Port, magari più appettibili?
Dire che in Data Port siamo una famiglia sembra la solita retorica fatta da quasi tutti i piccoli imprenditori, ma in questo caso mi pare proprio una realtà.

Forse non saremo stati bravi Imprenditori che mettono l’azienda avanti a tutto, perchè noi invece abbiamo sempre messo avanti le persone che dell’azienda fanno parte e che, giorno dopo giorno, contribuiscono a farla crescere e progredire.

1993 – Computer Grafica e Multimedialità.

1993 – Computer Grafica e Multimedialità.
Incontro con l’Associazione Italiana Tecnici Pubblicitari, Gruppo Regionale Toscana, presso Hotel Michelangelo FIRENZE.

1993 – Invito open house, sedi Data Port di Viareggio e Pontedera.

1993 – Avete mai pensato che alla gamma Macintosh mancasse qualcosa?

1993 – Pubblicità open house, sedi Data Port di Viareggio e Pontedera.

Due Open house nelle sedi Data Port di Viareggio e Pontedera per mostrare alla clientela ben sette nuovi prodotti che andavano ad aggiungersi alla gamma Apple; tra l’altro una stampante laser a 600 dpi, uno scanner a colori, una stampante a colori, un portatile con schermo a colori ed una fascia di computer dal costo medio, ma alte prestazioni.

1993 – LabVIEW2. Seminario di Acquisizione e Analisi Dati con Apple Macintosh.

1993 – LabVIEW2. Seminario di Acquisizione e Analisi Dati con Apple Macintosh.
Presso Istituto di Fisiologia Clinica del CNR di Pisa, in collaborazione con la Società National Instruments.
LabVIEW2 è un software per la realizzazione di strumentazione virtuale e analisi dei segnali.

1993 – Macintosh per l’Architettura. La scelta più ampia per dare libertà alle Vostre idee.

1993 – Macintosh per l’Architettura. La scelta più ampia per dare libertà alle Vostre idee.
Incontri di lavoro con Apple. FIRENZE presso la nuova filiale Data Port di Viale Guidoni e PISA, Jolly Hotel Cavalieri.
Presentazione dei programmi di progettazione architettonica:

  • HOUSE MAP: per il rilievo di interni.
  • RADAR/Ch: per la progettazione architettonica tridimensionale.
  • ZOOM: per la modellazione tridimensionale, rendering e animazione.

1993 – Programma seminario Pisa Hotel Cavalieri.

1993 – Invito seminario Pisa Hotel Cavalieri.

 

1993 – TECNOLOGIA D’AVANGUARDIA. La rivoluzione è nuovamente scoppiata.
Incontro con Apple Macintosh – PISA – 3 e 4 dicembre, Jolly Hotel Cavalieri.
La presentazione di prodotti hardware e software veramente innovativi:

  • PlainTalk – per il riconoscimento e generazione del parlato.
  • Convertitori analogico-digitale che danno vita alle prime macchine multimediali.
  • Macintosh AV – per realizzare filmati QuickTime senza alcuna scheda aggiuntiva.

1993 – Pubblicità per “rottamare” vecchie stampanti in cambio di una nuova Apple LaserWriter.

1993 – Pubblicità per “rottamare” vecchie stampanti in cambio di una nuova Apple LaserWriter.
L’anno 1993 vide anche l’apertura della nuova Filiale di Firenze in Viale Giuidoni, con l’acquisizione di ben 5 nuovi collaboratori: due tecnici software, due addetti alle vendite ed un tecnico hardware.
Il numero totale dei collaboratori Data Port raggiunse così quota 18.

Nello stesso anno ci verrà proposto da Apple di diventare anche Distributori Nazionali, e, accogliendo di buon grado la nuova sfida, fu costituita una nuova Società, la D.&P. Distribuzione, con lo scopo di creare una rete di Rivenditori indiretti ed allargare così la diffusione dei prodotti Apple sul territorio.

Il Gruppo Data Port pertanto si andava così configurando:

  • DATA PORT srl: Rivenditore Autorizzato Apple, per la vendita diretta ad aziende, Professionisti e privati, e Centro Assistenza Autorizzato Apple.
  • INFORMATICA UNIVERSITARIA srl: Centro Apple Education, per la vendita diretta ad Istituzioni Educazionali (Università, Centri Ricerca, Scuole), Docenti e studenti.
  • D.&P. Distribuzione srl: Distributore Nazionale Apple, per la vendita indiretta attraverso una Rete di Rivenditori sul territorio nazionale.

Logicamente il business delle tre Aziende era focalizzato esclusivamente attorno al marchio Apple, e per diversi anni il Gruppo Data Port è stato in testa alla classifica dei Rivenditori Apple in Italia.

 

1994 – Appuntamento con Mathematica. PISA Sala degli Stemmi della Scuola Normale Superiore.

Conrad Wolfram, fondatore della Wolfram Research Europe.

 

1994 – Appuntamento con Mathematica. PISA Sala degli Stemmi della Scuola Normale Superiore.

Fu il Dr. Conrad Wolfram in persona, Direttore nonché fondatore della Wolfram Research Europe, ad illustrare l’argomento in programma:
Modellazione e prototipizzazione con Mathematica.
http://en.wikipedia.org/wiki/Conrad_Wolfram

1994 – MULTIMEDIALITA’ e Didattica. SIENA Centro Didattico del Laterino.

1994 – MULTIMEDIALITA’ e Didattica. SIENA Centro Didattico del Laterino. Il seminario era rivolto a Docenti e studenti Universitari di Siena, a poche settimane dall’annuncio mondiale di Apple POWER MACINTOSH, il rivoluzionario Personal Computer basato su processore RISC PowerPC.
Al seminario, da parte di Apple Italia, intervennero Rita Antonelli, Responsabile Divisione Education, e Andrea Tolin, Product Manager.

 

1994 – Invito Art Hotel Museum Prato.

1994 – Programma incontro Art Hotel Museum Prato.

 

1994 – Incontri di Lavoro con Apple. PRATO Art Hotel Museum.

L’evento si proponeva di presentare i più diffusi programmi già disponibili sulla nuova piattaforma Apple Power Macintosh, tra gli oltre 230 già riprogettati o riscritti.
Tra gli altri: ArchiCAD, Atlantis, Photoshop 3.0, Freehand 4.0, Microsoft Office, ClarisImpact, Live Picture…

1994 – AFFARE FATTO. Promozione Febbraio ’94.

1994 – AFFARE FATTO. Promozione Febbraio ’94.
In attesa dell’uscita delle machine con il nuovo rivoluzionario processore PowerPC, si doveva alimentare il mercato con promozioni su promozioni!

U1994 – Dicembre, in vista del Natale, e con l’augurio a tutti per un sereno 1995, le promozioni continuano nei 5 negozi Data Port.

1994 – Dicembre, in vista del Natale, e con l’augurio a tutti per un sereno 1995, le promozioni continuano nei 5 negozi Data Port.

1995 – Data Port scopre l’acqua calda: per farti acquistare un Computer Apple ti offre dei soldi.

1995 – Data Port scopre l’acqua calda: per farti acquistare un Computer Apple ti offre dei soldi.
Simpatica iniziativa per invogliare all’acquisto: sconti variabili secondo il modello di computer, e lo sconto veniva riportato su un assegno facente parte di un blocchetto di assegni rilasciati dalla “Banca Data Port & Bros”.

1995 – salpare in INTERNET con Apple Macintosh. SIENA – Centro Didattico “Le Scotte”.

1995 – salpare in INTERNET con Apple Macintosh. SIENA – Centro Didattico “Le Scotte”.
A poche settimane dall’annuncio mondiale di Apple INTERNET SERVER, si dimostravano le nuove potenzialità della soluzione Apple per la gestione delle risorse INTERNET con la semplicità tipica di Macintosh.
Si iniziava anche a parlare della COMPATIBILITA’ totale con il mondo Windows, grazie alla DOS Compatibility Card, ed all’applicazione SoftWindows 2.0.

1995 – Aggiungi un posto…in aula: Concrete Esperienze di Didattica al computer. CASCINA (PI) – Auditorium dell’Istituto Tecnico Commerciale “A. Pesenti”.

1995 – Aggiungi un posto…in aula: Concrete Esperienze di Didattica al computer.
CASCINA (PI) – Auditorium dell’Istituto Tecnico Commerciale “A. Pesenti”.
Il convegno fu organizzato da Data Port (Informatica Universitaria, Centro Apple Education) e l’Istituto “Pesenti”, con il patrocinio dell’I.R.R.S.A.E. della Toscana ed Apple Italia. Era rivolto ad Insegnanti di Scuole Medie Superiori della Toscana e fu un successo sotto ogni profilo: per il numero di partecipanti, per la qualità degli interventi, per l’attenzione mostrata sia al mattino in sessione plenaria, che al pomeriggio durante le sessioni aperte.
Sarà stato il simpaticissimo LOGO del Convegno, sarà stato lo stesso titolo che richiamava la famosa commedia musicale di Garinei e Giovannini, senz’altro questo Incontro è ancora vivo nel ricordo di tutti noi che lo abbiamo organizzato.

1995 – “PowerColor ‘95”. Soluzioni per il colore sulla nuova piattaforma PowerMacintosh.

1995 – “PowerColor ‘95”. Soluzioni per il colore sulla nuova piattaforma PowerMacintosh.
Si trattò di un Tour di dimostrazioni in varie città italiane, organizzato in collaborazione con Apple ed altri Distributori nazionali di software e periferiche.
A FIRENZE fu organizzato da Data Port presso il prestigioso Hotel Excelsior.

Già da questo anno, 15 anni fa, Data Port iniziò a concentrare le proprie risorse sull’utilizzo di Macintosh per il trattamento del colore. Al solito eravamo pionieri: i primi applicativi per l’elaborazione dell’immagine, le prime stampanti di grande formato, la stampa su diversi tipi di materiale, oltre che la carta. Per meglio affrontare questo nuovo mercato fu assunto un quarto tecnico software, portando così l’organico di Data Port a 19 collaboratori.

1995 – Stampante Apple Ink Jet in omaggio.

1995 – Stampante Apple Ink Jet in omaggio.
Le promozioni Data Port non finiscono mai.

Ma l’anno 1995 per Data Port fu un anno davvero importante, per due motivi in particolare:

  1. La Sede di Pontedera, nostra città “natale”, fu trasferita nella vicina Bientina perché lo spazio di Pontedera iniziava a starci davvero stretto.
    Da 15 anni è rimasta la nostra Sede fino ad oggi. In circa 1.000 mq. trovarono posto: un grande magazzino, il Centro Assistenza per tutti i nostri negozi ed anche per molti altri Rivenditori Apple italiani, gli uffici commerciali ed amministrativi, una sala corsi ed uno spaziosissimo show room dove furono organizzate diverse postazioni per ricevere la clientela e dimostrare al meglio i nostri prodotti e le nostre soluzioni.
    Un altro motivo per il trasferimento era che avevamo costituito una Società per la Distribuzione sul territorio nazionale dei prodotti Apple, la D. & P. Distribuzione, ed i nuovi spazi erano indispensabili per poter movimentare decine e decine di computer Apple ogni giorno.
    Ma del periodo della Data Port, anche Distributore Nazionale Apple, parleremo in un apposito capitolo futuro.
  2. La nuova sede valse come regalo per il 15° compleanno di Data Port.
    Sono già trascorsi 15 anni! Sono stati 15 anni di intenso lavoro, da parte nostra, e da parte dei collaboratori che via via sono saliti a bordo (e senza che nessuno scendesse!). Il TIRRENO, quotidiano della Toscana, uscì con una pagina intera e con un’intervista al sottoscritto. Intervista che, forse per tradizione, lo stesso TIRRENO ha voluto rinnovare al compimento del 20° anno nel 2000, e in occasione del 30° nel gennaio di quest’anno 2010.

L’anno 1995 fu anche fondamentale per Microsoft e per il mondo dei PC, in quanto proprio con il nome di WINDOWS ’95, la Grande Concorrente di Apple, per quanto riguarda il Sistema Operativo, uscì sul mercato con un software che iniziava davvero ad assomigliare al nostro Sistema Operativo, anche se con un ritardo di oltre 10 anni. Ma tutto questo era ancora sconosciuto alla “grande massa” dei clienti.
Qui sotto è stata riportata la pagina intera del Tirreno del 24 agosto 1995; ma, a proposito di Windows ’95, voglio riportarvi integralmente le tre colonne che avevo dettato allora al giornalista che mi aveva intervistato. Avevo preso lo spunto da un articolo apparso sul Corriere della Sera il 9 Agosto 1995 a firma Daniele Manca.

1995 – Pagina de IL TIRRENO in occasione del 15° compleanno di Data Port.

1995 – Pagina de IL TIRRENO in occasione del 15° compleanno di Data Port.

E se non lo farete voi, i complimenti me li farò da solo!

Il titolo dell’intera pagina, “Anno 2000: istruzioni per l’uso”, voleva anticipare, e ne mancavano ancora 5 di anni (!), la fine del millennio e la speranza, poi fortemente delusa, che il nuovo millennio portasse al mondo, oltre alla tecnologia sempre più alla portata di tutti, anche tanta serenità per tutti. La tecnologia si è evoluta, ma l’uomo, purtroppo, è regredito.

Ma veniamo al nostro articolo che riguardava l’uscita di Windows ’95:

La grande sfida di Microsoft! ACCOLTA.

Signori si ricomincia. Eravate appena usciti dal trauma del passaggio dal “vecchio” standard DOS al “nuovo” standard Windows; credevate fosse finita, invece state pronti perché è in arrivo il “più nuovo” standard: Windows ’95, che la Microsoft lancia sul mercato con un investimento pubblicitario a 12 zeri! (avevamo ancora la £. ma si trattava comunque di migliaia di milioni di € attuali).
Ma quella che per i cultori del “Microsoft-pensiero” è una rivoluzione, per Michael Spindler, numero uno della Apple, è ben altro.
Windows ’95 non fa nulla di più di quello che già da qualche anno i Macintosh fanno”.
La novità del nuovo sistema operativo sta tutta in una maggiore facilità d’uso.
Quella facilità che ha reso il grande successo, da oltre un decennio, del computer Macintosh della Apple.
Che il “livello di rumore” che circonda il nuovo arrivo possa essere anche eccessivo, lo dimostra il fatto che sbaglia chi pensa che basterà inserire i 13 dischetti che contengono Windows ’95, per farlo girare sui PC. Se è vero infatti che permetterà un più facile utilizzo e la connessione in rete con altri computer, occorrerà che il proprio PC abbia un microprocessore almeno 386, meglio 486, meglio ancora un Pentium…Ci vorranno inoltre almeno 8MB di RAM e 30MB su disco fisso; in una parola la maggior parte degli utenti DOS si troverà costretta a cambiare il computer se vorrà utilizzare il nuovo sistema.
Ecco tutta la verità: Apple ha clonato i PC con 11 anni di anticipo. Il primo MAC (1984) era solo una copia parziale di una versione beta di Windows ’95.
Ma forse siete ancora in tempo ad acquistare un Macintosh al costo di un clone.

1995 – Volantino con le offerte di fine anno.

1995 – Occasione Unica! Le offerte Data Port di fine anno presentate in un pieghevole di 8 pagine. Da sottolineare la presenza di numerosi modelli di computer desk top e portatili, nonché la gamma di periferiche a marchio Apple.

Una su tutte la innovativa Apple QuickTake 150, una delle primissime macchine fotografiche digitali il cui costo era di poco inferiore a 1.500.000 £.

1996 – Affrontare il futuro con l’esperienza del passato. PISA – Palazzo dei Congressi.

1996 – Affrontare il futuro con l’esperienza del passato. PISA – Palazzo dei Congressi.
L’introduzione dei processori RISC PowerPC su PowerMacintosh creò la necessaria piattaforma hardware che permise ad Apple di rendere disponibile, con anticipo sul futuro, tecnologie innovative alla portata di tutti, sia nel campo della multimedialità, sia in quello del networking.

1996 – DATA PORT IL TEMPIO DELLA MELA. Il porto sicuro per il navigatore Apple.
Il pieghevole di 8 pagine realizzato in occasione del NATALE 1996 è stato, secondo me, la realizzazione in assoluto la più bella nella storia Data Port!
Gradevole l’impostazione grafica; allettanti le proposte suddivise in categorie:
FAMILY MACINTOSH – prodotti e soluzioni per un’utenza familiare.
APPLE HOME OFFICE – indicazioni per un’utenza professionale o per piccole aziende.
APPLE CREATIVE STUDIO – per i creativi, fotografi, grafici, professionisti o amatori del video e della fotografia.
MASTERS of DESIGN – Soluzioni per l’Architettura e il Design.
MASTERS of MEDIA – per comunicare le idee nel modo più efficace.
Una gamma di SERVIZI DATA PORT che fa la differenza – Hot line, Centro Assistenza, Corsi di formazione, Noleggio e Leasing, Internet Service Provider.

Invito Apple Days ’97.

1997 – Apple Days ’97. MAC FOR EVERYBODY. FIRENZE negozio Data Port.
Una quattro giorni di dimostrazioni pratiche sui prodotti Apple e periferiche. Immagine aggressiva di lui e lei con la Mela colorata sulla lingua e su una guancia!
Forse perché sempre più aggressivi (nervosi) stavamo diventando tutti noi: Apple aveva iniziato a PERDERE su tutti i fronti; quota di mercato, fatturato, bilanci in rosso profondo.

A fine ’96 la quota di mercato di Apple era scesa dal 12% al 4%!

Il bilancio dell’anno precedente registrava una perdita di 1 MILIARDO di $.

Anche se, qualcosa stava cambiando, ed il miracolo stava per arrivare: STEVE JOBS aveva iniziato di nuovo a farsi vedere in quel di Cupertino.

Pubblcità su quotidiani regionali.

1997 – Ancora TANTA PUBBLICITA’ sui quotidiani regionali: LA NAZIONE e REPUBBLICA.
Occorreva farsi vedere PRESENTI, perché non passava giorno che qualcuno non entrasse in negozio e ci dicesse se non eravamo ancora falliti! Purtroppo la fine immatura di Apple avrebbe tirato dietro anche tutta la Rete dei Rivenditori.

1997 – Buon Anno 1999! Apple G3 è già nel futuro.

1997 – Buon Anno 1999! Apple G3 è già nel futuro.
Eravamo a dicembre 1997, ma per far capire quanto Apple, con il suo PowerMacintosh G3, fosse avanti, facevamo gli auguri per un Buon anno 1999, come se in effetti fossimo un anno avanti, a Dicembre 1998.

Chissà quanti lettori superficiali lo avranno capito allora?!

1998 – Seminario Apple Advertising Solution. PRATO – Art Hotel Museo.

1998 – Seminario Apple Advertising Solution. PRATO – Art Hotel Museo.
Seminario rivolto principalmente ad Aziende e Studi Grafici dove veniva presentato il nuovo modo di lavorare e condividere i dati tra aziende diverse coinvolte nello stesso processo produttivo, o all’interno dell’ azienda stessa.

  • Trasferimento files e condivisione periferiche.
  • Posta elettronica e condivisione accesso ad Internet.
  • Archiviazione e condivisione di contenuti digitali.
  • Trasferimento dati via ISDN.

1998 – Offerta Powerbook a 2.990.000 £.

1998 – Offerta Powerbook a 2.990.000 £. Puoi permetterti di comprarlo anche al tuo Cane (Charlie), facendo contento anche il maialino salvadanaio (Filippo), cioè risparmiando denaro!

Un po’ strana come pubblicità, in perfetto stile Apple che ha sempre fatto pubblicità per “pochi intimi” che dovevano già conoscere l’Azienda della Mela.

Devo dire però che mi è molto cara, perché il “modello” è proprio il nostro Charlie, ovvero il cane dipendente Data Port che, dopo un periodo di meritato riposo, ci ha lasciato circa due anni fa.

Sì, perché proprio Charlie è stato il 20° dipendente assunto in Data Port, e vi ha “lavorato” dal 1996 al 2002, prima di ritirarsi in pensione all’età di circa 8 anni (i canonici 60 anni dell’umano).

CONTINUA……….se ne avrò voglia!

Prossimo Capitolo: “In Ricordo di Charli”. Il 20° collaboratore Data Port a quattro zampe.

Se qualcuno avesse tempo da perdere e desiderasse essere informato dell’uscita di altri capitoli di questa storia può richiedermelo direttamente, a conti@dataport.it e ne riceverà comunicazione.
Sempre al mio indirizzo potete rivolgere critiche, domande o aggiungere vostre esperienze che riguardino la nostra storia e quella di Apple, per dar vita così ad un libro scritto a più mani.